Progetto “Punti di vista”

Il progetto è stato ideato dal Dott. Nicola Toscano , disabile non vedente, e si realizza in collaborazione con la Dott.ssa Annalisa Risoli , disabile non udente. Il progetto cerca, partendo dal racconto delle esperienze personali dei due Docenti e proseguendo con l’esposizione di piccoli strumenti e brevi nozioni inerenti alla cecità e sordità, di preparare e sensibilizzare ogni persona , soprattutto i giovani, sia ad assumere atteggiamenti e rapporti interpersonali sereni nei confronti delle persone disabili , sia di adottare comportamenti responsabili e di prevenzione verso la propria persona. Il progetto Punti di vista si realizza in qualsiasi struttura pubblica e non: scuole di ogni ordine e grado, chiese, uffici comunali etc.

Dopo l’ esposizione teorica – esperienziale e il confronto diretto con i partecipanti , è prevista una piccola mostra del materiale tiflodidattico utilizzato dalle persone non vedenti e la dimostrazione pratica dei sistemi:

Braille
metodo di scrittura e lettura adottato dalle persone prive di vista

Lingua Italiana dei Segni
metodo di comunicazione adottato dalle persone sorde

Malossi
metodo di comunicazione utilizzato dalle persone sordocieche

Segue poi un piccolo percorso pratico psicosensoriale sulla funzionalità dei cinque sensi, dove i partecipanti, restando ad occhi chiusi o bendati, potranno (in forma di gioco), odorare alcune essenze naturali, degustare alimenti, ascoltare suoni e rumori, comprendere una frase senza udito ma con la sola lettura labiale, esporre il proprio nome in Lingua Italiana dei Segni ( L.I.S ). Al termine del progetto, ai partecipanti, previo consiglio dei docenti, viene assegnato un breve elaborato scritto relativo all’argomento: “disabilità oggi”. Il miglior compito, verrà premiato in una successiva eventuale lezione.

Annunci